Acireale

Di incerta origine, oggi l'impianto urbanistico è quello tipico delle città tardo-medievali della Sicilia. Sorge a metà della costa Ionica siciliana a 15 km da Catania. Città più popolosa della provincia (dopo Catania), Acireale è nota per il suo Carnevale, per il barocco e per le sue Terme. Il nome della città deriva dalla mitologia greca, in cui vi era posto per una divinità chiamata Aci. Questi era un pastore di cui si innamorò Galatea, di cui a sua volta era innamorato il ciclope Polifemo che schiacciò il rivale sotto un masso. Dal sangue del pastore nacque un fiume chiamato Akis dai greci, oggi "scomparso" sottoterra. Il nome della città ha subito dunque una lenta evoluzione: diventò Jachium sotto i bizantini, Al Yag con gli arabi e quindi Aci d'Aquila (o Aquilia) con gli spagnoli. Nel XIV secolo la città si stabilì nel territorio attuale (prima sorgeva nei pressi del castello di Aci, oggi Aci Castello) con il nome di Aquilia Vetere prima, e di Aquilia Nuova in seguito. Il nome Acireale fu attribuito alla città, secondo la tradizione, da Filippo IV di Spagna solo nel 1642.

Stemma Comune di Acireale;

Acireale, Chiesa San Sebastiano

Acireale, Chiesa San Sebastiano

Acireale, Belvedere

Acireale, Belvedere

Acireale, Belvedere Santa Caterina

Acireale, Belvedere Santa Caterina

Acireale, Cattedrale

Acireale, Cattedrale

Acireale, Cattedrale

Acireale, Cattedrale

Acireale, Chiesa San Giuseppe

Acireale, Chiesa San Giuseppe

Acireale, Chiesa San Domenico

Acireale, Chiesa San Domenico

Acireale, Piazza Duomo

Acireale, Piazza Duomo

Il Carnevale di Acireale

Il Carnevale di Acireale

Acireale, Museo Uniformi

Acireale, Museo Uniformi

Acireale, Piazza Duomo

Acireale, Piazza Duomo

Teatro dei Pupi ad Acireale

Teatro dei Pupi ad Acireale

Info Utili


Coordinate: 37.611, 15.164
Distanza b&B: 35 Km
Navigatore: Acireale (Ct)
Tempo di percorrenza: 35 Minuti

Da Visitare

Cattedrale
Chiesa S. Giuseppe
Chiesa S. Antonio
Teatro Opera dei Pupi
Basilica di S Sebastiano
Museo delle uniformi storiche
Chiesa di Odigitria
Villa Garibaldi
Villa Belvedere

Tour di Acireale

Una volta parcheggiata l'auto, raggiungiamo piazza duomo e la sua cattedrale (11). Iniziata nel 1400 essa subì negli anni diverse aggiunte e modifiche. La prima riguarda la forma che divenne a croce latina, le successive riguardarono il campanile ed il prospetto incluso il rosone. La volta dell'interno è finemente affrescata e le navate sono arricchite da opere in marmo e legno. Uscendo, passeremo per piazza Mazzini per poi imboccare alcune viuzze che ci porteranno alla chiesa di S. Giuseppe (33) edificata nel 1600, quindi svolteremo per via S. Giuseppe per giungere in P.za Marconi. Da lì potremo scorgere la Chiesa di Odigitria (34) con la sua cupola policroma costruita nel 1700. Proseguendo per via ardita giungeremo sulla via V. Emanuele ed incontreremo la chiesa di S. Antonio di Padova riedificata dopo il terremoto sulle fondamenta della vecchia Basilica Gotica di cui rimane solo il portale. Dirigendoci verso P.za Duomo incontreremo la Basilica di S. Sebastiano con la sua monumentale facciata di stile Barocco. La sua costruzione inizia nel 1609 ma, come tutti gli altri edifici, subì notevoli danni durante il terremoto del 1693. L'interno della basilica è a tre navate ed è dotata di cupola che si erge all'incrocio tra navata centrale e transetto. Diverse sono le opere al suo interno. Superata piazza duomo, saremo sul Corso Umberto che ci condurrà alla villa Belvedere dalla quale potremo vedere la costa di roccia vulcanica frastagliata. Una visita particolare meritano due musei: Museo delle Uniformi storiche (27) in piazza Duomo, ed il teatro dell'opera dei Pupi (28) che in questa città accoglie diversi maestri.

mappa turistica di Acireale