logo header

Savoca

Su un colle bivertice, a 300 metri sul livello del mare, sorge il vetusto paese di Savoca il quale dista 30 Km dal B&B Villa valentina e può essere raggiunto in 40min . Il paese, geograficamente, è racchiuso fra i torrenti Savoca e Agrò ai cui margini sorgono dei terreni pianeggianti. Molto prima dell'anno Mille, si crede, i luoghi erano abitati dai Pentefur, una comunità d'incerta origine che si stanziò nel quartiere che ancora conserva tale nome. All’origine la terra di Savoca si sviluppò, urbanisticamente, intorno alla Rocca di Pentefur alla cui sommità, al tempo dominazione araba, fu costruito un castello chiamato impropriamente Castello Saraceno. Il castello alla fine del Trecento aveva una importanza strategica rilevante. Nel medioevo Savoca divenne una città a tutti gli effetti, con castello, ampia cinta muraria, uffici amministrativi e giudiziari e due porte di delimitazione delle quali, quella d'ingresso, ancora oggi è esistente. Fuori delle mura si sviluppò, nel tardo Quattrocento, il Borgo contraddistinto dalla presenza di una edilizia privata graziosa, in parte ancora conservata. Nel paese è possibile ammirare diversi monumenti ivi inclusa la sua pineta ben conservata. Il paesino è stato scenario del film Il Padrino di Francis Ford Coppola.

stemma comune di savoca;

P. Fossia

P. Fossia

via Pentifurri

via Pentifurri

Pentefur

Pentefur

Mura castello

Mura castello

Savoca arte

Savoca arte

Bar Vitelli

Bar Vitelli

via S. Michele

via S. Michele

Chiesa S. Nicolo

Chiesa S. Nicolo

Interno S. Nicolo

Interno S. Nicolo

Panoramica

Panoramica

Arco

Arco

Panoramica

Panoramica

Stanza 1

Info Utili


Coordinate: 37.956, 15.339
Distanza b&B: 30Km
Navigatore: Savoca (Me)
Tempo di percorrenza: 40minuti

Da Visitare

Chiesa S. Nicolò
Convento dei Padri Cappuccini
Pineta di Savoca
Catacombe
Chiesa Madre
Museo Etnoantropologico
Chiesa S. Michele
Castello Pentefur
I Quartieri del Paesino